Come installare Ubuntu in VirtualBox

Last updated on aprile 18th, 2017 at 11:26 pm

Linux un tempo era il sistema operativo usato solo da esperti informatici, ma il tempo passa, ed anche quelli potevano essere i sistemi operativi, difficili da usare per l’utente con conoscenze mediocri, oggi sono alla portata di tutti. Ubuntu è tra le distribuzione Linux più scaricate, questo perchè, di facile utilizzo, e con un’interfaccia grafica veramente intuitiva.

 

Iniziamo subito a testare la tua distribuzione preferita.

 

1. Download

La prima cosa è procurarci la distribuzione che fà al caso nostro.

Visitiamo il sito ufficiale nella sezione download in primo piano solitamente, verrà mostrata l’ultima versione disponibile che al momento è la 10.04.2 LTS (LTS con supporto a lungo termine, 5 anni)

scarica Ubuntu

2. Creare una nuova macchina virtuale

Scaricato il file immagine di Ubuntu, bisognerà creare un disco virtuale per eseguire l’immagine.

  • Aprire VirtualBox
  • Selezionare Nuovo
  • Assegnare il nome che preferiamo alla nuova macchina
  • Selezionare come “Tipo” Linux
  • Selezionare il tipo di architettura da utilizzare 32 o 64bit. (Se le architetture a 64 bit non dovessero comparire, leggi qui come attivarle)

Crea una nuova macchina virtuale

 

3. Scelta della quantità di memoria RAM

La scelta della memoria da assegnare alla macchina virtuale, varia a seconda delle prestazioni di ogni singolo computer, se il pc che stai utilizzando dispone di molta memoria ram è possibile assegnare a macchine virtuali anche 4/8 Gb di memoria, in ogni caso non è consigliato superare la metà della memoria fisicamente installata sul computer in uso,

 

4. Disco fisso

Se è la prima macchina virtuale che si sta creando lasciare le opzioni predefinite e continuare.

  • Disco fisso: Crea subito un disco fisso virtuale
  • Tipo del file: VDI (VirtualBox Image)
  • Archiviazione su disco fisso: Allocato dinamicamente, se vogliamo che VirtualBox gestisca lo spazio da assegnare al disco virtuale, altrimenti è possibile definire le dimensioni specifiche.

 

Se si è scelto di allocare lo spazio dinamicamente, specificare quanto deve essere, la dimensione massima del file.
Se si intende testare sistemi operativi, senza l’onere di installare una quantità di applicativi, il valore può rimanere basso.

Scegli il tipo di disco

Volendo invece assegnare uno spazio dati molto ampio, nella schermata successiva è possibile inserire il valore massimo desiderato.

imposta il file system

Procedere alla creazione del disco premendo il tasto Crea.

Dopo alcuni minuti, la macchina virtuale è pronta per l’uso.

la macchina virtuale è pronta

 

In questa fase si è creato solo la virtual machine, che al momento risulta senza un’immagine.

Ora non resta che installare il sistema operativo vero e proprio.

 

INSTALLA UBUNTU

Con la macchina virtuale pronta, selezionare la freccia verde in alto a sinistra Avvia. A questo punto VM noterà che non c’è nessun sistema operativo installato, e ci darà la possibilità di scegliere di caricare un immagine (ISO) di partenza.

scegli il tipo di installazione

Scegliere il file scaricato precedentemente e procedere con Avvia.

 

Tipo di installazione

Entro pochi secondi l’installazione vi avvierà, e al messaggio di benvenuto verrà richiesto di selezionare la lingua preferita, e il tipo di installazione da effettuare.

Dato che si sta installando il nuovo sistema operativo su una macchina virtuale, scegliere Installa Ubuntu.

seleziona la lingua

Aggiornamenti

Il passo successivo è scegliere se scaricare o meno gli aggiornamenti del sistema operativo durante la fase di installazione.

Se si dispone di una linea internet, è consigliabile abilitare le due opzioni, in quanto si risparmierà di fare l’update del sistema una volta finita l’installazione.

consenti aggiornamenti

Andando avanti bisognerà scegliere come voler gestire la partizione di Ubuntu.

 

Partizionamento

come partizionare il disco

  • Cancella il disco e installa Ubuntu, questa opzione è la più semplice, installa il sistema operativo utilizzando tutto lo spazio disponibile sul disco, in questo caso tutti i dati verranno cancellati.
  • Cifra l’installazione di Ubuntu, in questo caso l’intera partizione risulta criptata, questa scelta rende i vostri dati sicuri, con l’unico svantaggio che l’avvio del sistema risulterà lento.
  • Per utenti esperti la possibilità di dividere il proprio disco in diverse partizioni.

Selezioniamo la prima opzione e procediamo con Installa.

 

Timezone e layout tastiera

Passo successivo, procedere con la scelta del fuso orario desiderato, e proseguire, stessa cosa anche per la scelta della tastiera.

 

Credenziali di accesso

Ultimo step fondamentale, è la scelta delle credenziali, impostate l’accesso secondo le vostre preferenze, ricordandovi di annotare la vostra nuova username e password.

imposta le credenziali

 

Installa

Ora non resta che attendere la barra progresso, che completi la scrittura dei dati sul disco.

L’installer di Ubuntu penserà a fare tutto il lavoro per noi e se non ci sono stati errori, l’installazione è completata.

installazione terminata

 

 

Cliccare su riavvia e spegnere la macchina virtuale, al prossimo riavvio, il vostro nuovo sistema Linux è pronto.

benvenuto in Ubuntu

 

Approfondimenti e link utili

 

WikiRails Team