Come usare la console di Windows

Last updated on aprile 21st, 2017 at 06:50 pm

La console dei comandi, meglio conosciuta come command prompt, è quello che resta del vecchio è amato MS-DOS. Come usare la console di Windows al meglio? La risposta è:  conoscere i comandi che possiamo utilizzare, per trovarne il giusto vantaggio.

 

Quello che facciamo ormai tutti i giorni usando il sistema operativo come spostare un file, visualizzare il contenuto di una directory, o creare una cartella, è possibile farlo con dei semplici comandi

Prima di tutto per eseguire i comandi è necessario aprire la console di windows

 

COMANDI PRINCIPALI DELLA CONSOLE DI WINDOWS

 

Mostra l’elenco dei file e delle sottodirectory in una directory | DIRECTORY

mostrando tutti i file e le relative sottocartelle

dir

possibili parametri

DIR [unit…:][percorso][nomefile] [/A[[:]attributi]] [/B] [/C] [/D] [/L] [/N]
 [/O[[:]ordinamento]] [/P] [/Q] [/R] [/S] [/T[[:]campo data]] [/W] [/X] [/4]

 [unit…:][percorso][nomefile]
 Specifica unit…, directory e/o file da elencare.

 /A Visualizza i file con gli attributi specificati.
 attributi D Directory R File sola lettura
 H File nascosti A File archivio
 S File di sistema I File non indicizzati
 L Reparse point - Prefisso per negare l'attributo
 /B Utilizza lista file senza intestazione o informazioni di
 riepilogo.
 /C Visualizza il separatore delle migliaia nelle dimensioni dei
 file. Impostazione predefinita. Utilizzare /-C per disabilitarla.
 /D Come /W ma con i file ordinati per colonna.
 /L Utilizza caratteri minuscoli.
 /N Nuovo formato lungo, con nomi file a destra.
 /O Elenca file ordinandoli.
 ordinamento N Per nome, alfabetico S Per dimensione, dal minore
 E Per estensione, alfabetico D Per data e ora dal pi— vecchio
 G Mostra prima directory - Prefisso per invertire l'ordine
 /P Mostra elenco una schermata per volta.
 /Q Mostra il proprietario del file. 
 /R Visualizza flussi di dati alternativi del file.
 /S Mostra file della directory e delle relative sottodirectory.
 /T Controlla campo data visualizzato o utilizzato per ordinare.
 campo data C Creazione
 A Ultimo accesso
 W Ultima scrittura
 /W Visualizza in formato ampio.
 /X Mostra i nomi brevi generati per i nomi con formato lungo.
 Il formato Š come quello di /N con nomi
 abrevi prima del nome esteso. Se non ci sono nomi brevi
 vengono visualizzati spazi bianchi.
 /4 Mostra l'anno in formato 4 cifre

Le opzioni possono essere preimpostate nella variabile d'ambiente DIRCMD.
Le opzioni preimpostate vengono annullate con un trattino, es./-W.

Come usare la console di Windows - visualizza il contenuto di una directory

 

Elimina uno o più file | DELETE

del

possibili parametri

DEL [/P] [/F] [/S] [/Q] [/A[[:]attributi]] nomefile
ERASE [/P] [/F] [/S] [/Q] [/A[[:]attributi]] nomefile

 nomefile Specifica un elenco di uno o pi— file o directory.
 Usare i caratteri jolly per eliminare più file.
 Specificando una directory, tutti i file al suo
 interno saranno eliminati.

 /P Chiede conferma prima di eliminare ogni file.
 /F Forza l'eliminazione dei file di sola lettura.
 /S Elimina i file specificati da tutte le 
 sottodirectory.
 /Q Modalit… non interattiva, non chiede conferma per
 eliminazioni globali.
 /A Seleziona i file da eliminare in base agli attributi.
 attributi R File di sola lettura S File di sistema
 H File nascosti A File di archivio
 I File non indicizzati L Reparse point
 - Prefisso per negare l'attributo

Se le estensioni dei comandi sono attivate, i comandi DEL ed ERASE verranno
modificati come segue:

La semantica di visualizzazione dell'opzione /S viene invertita, poichè
mostra solo i file eliminati anzichè‚ quelli che non è possibile trovare.

Rinomina un file | RENAME

rename

oppure

ren

utilizzo

RENAME [unit…:][percorso]nomefile1 nomefile2.
REN [unit…:][percorso]nomefile1 nomefile2.

 

 

Copia uno o più file in un’altra posizione | COPY

copy

possibili parametri

COPY [/D] [/V] [/N] [/Y] [/-Y] [/Z] [/L] [/A | /B] origine [/A | /B]
 [+ origine [/A | /B] [+ ...]] [destinazione [/A | /B]]

 origine Indica i file da copiare.
 /A Indica un file di testo ASCII.
 /B Indica un file binario.
 /D Consente la creazione del file di destinazione come
 decrittografato destinazione specifica la directory
 e/o il nome dei nuovi file.
 /V Verifica che i nuovi file siano stati copiati correttamente.
 /N Utilizza nomi file brevi, se disponibili, durante
 la copia di file con nome lungo.
 /Y Non chiede la conferma prima di sovrascrivere
 un file di destinazione esistente.
 /-Y Chiede la conferma prima di sovrascrivere
 un file di destinazione esistente.
 /Z Copia i file dalla rete in modalit… riavviabile.
 /L Se l'origine Š un collegamento simbolico, copia nella
 Destinazione il collegamento anzich‚ il file rappresentato
 dal collegamento.

L'opzione /Y potrebbe essere preimpostata nella variabile di ambiente COPYCMD.
Questa operazione pu• essere annullata inserendo /-Y nella riga di comando.
Per impostazione predefinita la conferma viene richiesta a meno che il comando
COPY non venga eseguito da uno script di tipo batch.

Per concatenare i file, specificare un solo file di destinazione
e pi— file di origine (utilizzando caratteri jolly o il formato
file1+file2+file3).

Copia file e alberi di directory

xcopy

possibili parametri

XCOPY origine [destinazione] [/A | /M] [/D[:data]] [/P] [/S [/E]] [/V] [/W]
 [/C] [/I] [/Q] [/F] [/L] [/G] [/H] [/R] [/T] [/U]
 [/K] [/N] [/O] [/X] [/Y] [/-Y] [/Z] [/B]
 [/EXCLUDE:file1[+file2][+file3]...]

 origine Specifica i file da copiare.
 destinazione Specifica il percorso e/o il nome dei nuovi file.
 /A Copia solo i file con l'attributo di archivio impostato,
 senza modificare l'attributo.
 /M Copia solo i file con l'attributo di archivio impostato
 e disattiva l'attributo.
 /D:m-d-y Copia i file modificati dopo la data specificata (inclusa).
 Se non Š specificata alcuna data, copia solo i file la cui
 ora di origine Š pi— recente rispetto all'ora di destinazione.
 /EXCLUDE:file1[+file2][+file3]...
 Specifica un elenco di file contenenti stringhe. Nei file
 le stringhe devono essere riportate su righe distinte.
 Se il percorso assoluto di un file da copiare corrisponde
 almeno in parte a una delle stringhe presenti in tali file,
 il file verr… escluso dalla copia.
 Se ad esempio si specifica una stringa quale \obj\ o .obj,
 verranno esclusi rispettivamente tutti i file nella directory
 obj o tutti i file con estensione obj.
 /P Chiede conferma prima di creare ogni file di destinazione.
 /S Copia directory e sottodirectory, ad eccezione di quelle vuote.
 /E Copia directory e sottodirectory, incluse quelle vuote.
 Analogo a /S /E. Questa opzione può essere utilizzata per
 modificare /T.
 /V Verifica le dimensioni di ogni nuovo file.
 /W Richiede all'utente di premere un tasto prima di iniziare la
 copia.
 /C Continua la copia anche in caso di errori.
 /I Se la destinazione non esiste e la copia riguarda pi— file,
 verr… presupposto che la destinazione sia una directory.
 /Q Non visualizza i nomi dei file durante la copia.
 /F Visualizza i nomi completi dei file di origine e destinazione
 durante la copia.
 /L Visualizza i file da copiare.
 /G Consente la copia dei file crittografati in una destinazione
 che non supporta la crittografia.
 /H Copia anche i file nascosti e di sistema.
 /R Sovrascrive i file di sola lettura.
 /T Crea la struttura di directory senza copiare i file. Non
 include le directory e le sottodirectory vuote.
 Per includere le directory e le sottodirectory vuote,
 specificare /T /E.
 /U Copia solo i file gi… presenti nella destinazione.
 /K Copia gli attributi. Il comando Xcopy senza opzioni reimposta
 gli attributi di sola lettura.
 /N Copia utilizzando i nomi brevi generati.
 /O Copia le informazioni relative agli ACL e alla propriet… dei
 file.
 /X Copia le impostazioni di controllo dei file (implica /O).
 /Y Non chiede conferma prima di sovrascrivere un file
 di destinazione esistente.
 /-Y Chiede conferma prima di sovrascrivere un file
 di destinazione esistente.
 /Z Copia file di rete in modalit… riavviabile.
 /B Copia il collegamento simbolico anzich‚ la destinazione del
 collegamento.
 /J Esegue la copia utilizzando I/O senza buffer. Consigliato per
 file molto grandi.

è possibile che nella variabile di ambiente COPYCMD sia preimpostata
l'opzione /Y.
Per sostituire tale impostazione, specificare /-Y sulla riga di comando.

Creare una cartella | MAKE DIRECTORY

md

possibili parametri

MKDIR [unit…:]percorso
MD [unit…:]percorso

Se le estensioni dei comandi sono attivate, il comando MKDIR verrà modificato
come segue:

MKDIR crea tutte le directory intermedie eventualmente necessarie nel
percorso. Se ad esempio il percorso \a non esiste:

 mkdir \a\b\c\d

Corrisponde a:

 mkdir \a
 chdir \a
 mkdir b
 chdir b
 mkdir c
 chdir c
 mkdir d

Questi sono infatti i comandi che è necessario digitare quando le estensioni
sono disattivate.

Come usare la console di Windows - crea una nuova directory

 

Entra in una cartella  | CHANGE DIRECTORY

Visualizza il nome della directory corrente o consente di passare
a un’altra directory

cd

possibile utilizzo

CHDIR [/D] [unit…:][percorso]
CHDIR [..]
CD [/D] [unit…:][percorso]
CD [..]

 .. Indica che si desidera passare alla directory padre.

CD unit…: visualizza la directory corrente dell'unit… specificata.
CD senza parametri visualizza l'unit… e la directory correnti.

Usare l'opzione /D per cambiare l'unit… corrente insieme al cambiamento
della directory corrente per l'unit….

Se le estensioni ai comandi sono abilitate, CHDIR cambia come segue:

la stringa di directory corrente utilizzer… lo stesso caso, 
maiuscole/minuscole, presente sui nomi di disco. Quindi CD C:\TEMP 
imposta in realt… la directory corrente su C:\Temp se questo Š il 
formato su disco.

Il comando CHDIR non considera gi spazi come delimitatori, ed Š 
quindi possibile impiegare CD in in un nome di sottodirectory che 
contenga uno spazio senza racchiudere il nome entro virgolette. 
Ad esempio:

 cd \winnt\profili\nomeutente\programmi\menu Start

è analogo a:

 cd "\winnt\profili\nomeutente\programmi\menu Start"

che rappresenta ciò che si deve digitare con le estensioni 
disabilitate.

Come usare la console di windows, diventa semplice conoscendo i giusti comandi.

 

Collegamenti utili

WikiRails Team